Michel Desvigne

Architetto paesaggista di fama internazionale, Michel Desvigne si è formato alla scuola di paesaggio francese ENSP sull’insegnamento di Michel Corajoud, promotore di una metodologia fondata sull’osservazione e lettura del territorio come propedeutica alla progettazione paesaggistica.

Docente ad Harvard, ha realizzato numerosi progetti in più di 25 Paesi, molti dei quali negli Stati Uniti, caratterizzati da un sapiente connubio tra la cultura urbanistica europea e quella nord-americana.

Premiato nel 2011 con il Grand Prix de l’Urbanisme per il suo costante contributo alla riflessione sulla relazione tra città e territorio, nel 2014 ha ricevuto il “Premio Europeo per lo Spazio Pubblico Urbano” per la riqualificazione del Vecchio Porto di Marsiglia.

Da più di venti anni, lo Studio Michel Desvigne Paysagiste (MDP), al centro di Parigi, vanta collaborazioni importanti con architetti e urbanisti prestigiosi (Renzo Piano, Norman Foster, Richard Rogers, Jacques Herzog e Pierre de Meuron, Rem Koolhaas, Jean Nouvel) ma anche con studi più giovani come IHA Inessa Hansch Architecte. Vi lavorano paesaggisti, architetti, urbanisti e ingegneri, di diversa formazione e cultura (14 nazionalità differenti), organizzati in gruppi di progetto per seguire i più di 50 progetti in corso.

Coerentemente con la ricerca e la filosofia del paesaggio di Michel Desvigne, lo studio si caratterizza per l’attenzione all’esplorazione di nuovi metodi di occupazione e composizione del territorio e alla progettazione di spazi pubblici e di grande scala che richiedono una sapiente interpretazione e trasformazione del paesaggio e strategie di collaborazione e partecipazione a lungo termine.